IPOCAMPUS

International Business Agency

OffShore - Money Transfer - italian language

Tax Havens Ipocampus

Come è noto, a causa della caduta del "segreto bancario", è cambiato lo scenario economico mondiale; a seguito di ciò, tutti i cosìdetti ex "Paradisi Fiscali" non sono più luoghi sicuri dove custodire i propri risparmi. Quanto in premessa è dovuto al fatto che le nazioni che aprono conti correnti e società ad individui/società di nazionalità straniera, hanno l'obbligo di comunicarlo alla nazione di residenza del cittadino/società.
Inoltre, a causa dell'instabilità politica dei paesi arabi, aggravata negli ultimi tempi anche dall'Isis, da diversi mesi si sta consumando una fuga di capitali verso altri paesi non sensibili alle "guerre religiose" (notizia battuta ormai da tempo anche dalle più accreditate testate giornalistiche). 

Quindi la domanda spontanea che ne consegue è questa: "In quale Stato straniero è possibile aprire un conto corrente (personale o societario) dove esiste ancora il segreto bancario e che permetta di usare i propri risparmi in tutto il mondo e senza restrizioni, nel pieno rispetto della privacy?"

La risposta purtroppo non è positiva perchè, laddove è ancora possibile aprire in un paradiso fiscale una società ed un conto corrente bancario offshore, è precluso l'utilizzo del denaro ivi depositato al di fuori di quel paese (vedasi Nauru, Niue, Panama e Seychelles); questa limitazione e valida anche per le carte di credito emesse dai medesimi istituti.

Anche nei paesi asiatici non si possono più aprire conti e società offshore, se non per finalità d'investimento da effettuarsi esclusivamente in quelle nazioni, ma senza essere "coperti" dal segreto bancario (vedasi Singapore). Anche Hong Kong ha manifestato l'intenzione di abolire totalmente il segreto bancario entro il 2017 (recente "Accordo Di Collaborazione" firmato dal Presidente del Consiglio dei Ministri italiano e dal Capo del Governo cinese nel novembre 2014). Lo stesso stato di Panama ha già attivato tutte le procedure idonee allo scambio di informazioni valutarie con il resto del mondo.
 
Allora che fare?
 
Banking Secret Ipocampus
Bisogna rispettare le norme di Legge dei paesi con i quali si intende interloquire. 
All'uopo si è studiata una serie di procedure d'investimento che mettono l'investitore in una posizione di assoluta tranquillità, come ad esempio, l'acquisto di una nostra società delle Seychelles già capitalizzata.

La procedura è la seguente:
  1. il cliente interessato effettua un bonifico bancario via Iban/Swift, da effettuarsi su un conto corrente bancario a noi intestato, conto corrente che si trova in un paese non in black list. Il cliente in questo modo effettua un trasferimento di denaro coincidente con il valore esatto del capitale sociale della società in parola;
  2. il cliente diventa proprietario della società delle Seychelles da noi acquistata;
  3. il cliente riceve tutti gli originali attestanti il passaggio di proprietà della nuova società a lui intestata ed i titoli relativi al capitale sociale;
  4. il cliente riceve una carta prepagata Visa o Mastercard, con plafond coincidente il capitale sociale, dedotte le commissioni e spese.
Il capitale sociale delle società da noi già costituite, parte da un minimo di 200.000,00 euro.

La capitalizzazione della società offshore dipenderà quindi dall'importo che il cliente vorrà investire; ad esempio: se ha dei risparmi per un milione di euro, la sua società avrà un milione di euro di Capitale Sociale, che potrà, da subito, utilizzare a suo piacimento.
Questo milione, al netto delle commissioni (12 %) ed al netto dei costi societari e bancari iniziali (30.000 euro), potrà essere utilizzato grazie ad una carta prepagata anonima Visa o Mastercard, dotata di micro chip e che avrà, nel nostro caso, un plafond di 850.000,00 euro.
 
La carta potrà essere utilizzata in tutto il mondo sia per gli acquisti (senza limiti di spesa ), sia per i prelevamenti ATM Bancomat, sempre con digitazione del Pin Code.
Il costo, determinato dall'istituto di credito, è del 2 % per ogni operazione, calcolato sull'ammontare della transazione.

Le banche sono tra le più accreditate al mondo.
 
seychelles
 
Il conto corrente sarà a disposizione esclusiva del nuovo proprietario della società, attraverso il quale opererà (come già detto) tramite pin code anche in futuro e, grazie ad altri versamenti, potrà incrementare il plafond della carta; anche questo secondo bonifico sarà effettuato sempre tramite il nostro conto transitorio societario, con aumenti di Capitale Sociale od altro, mettendo così al sicuro l'operazione da occhi indiscreti, perchè, il beneficiario dello stesso non sarà lui; saremmo noi subito dopo a versare il ricevuto dal conto di traenza al suo conto.
Questo aspetto pone quindi il cliente in una posizione di assoluta tranquillità perchè, sia il corrispettivo relativo al primo trasferimento riferito all'acquisto societario - che lui andrà a recuperare con la carta di credito -, sia tutte le spese ed i prelievi effettuati tramite la carta di credito, non potranno essere riconducibili a lui (non dovrà, ovviamente, effettuare pagamenti che siano nominativamente collegati direttamente all'utilizzatore in zona euro, come l'acquisto di un biglietto aereo od altro od il pagamento di una camera d'albergo, che potrà però effettuare con contante prelevato in precedenza).

Segnaliamo inoltre che tra i molti clienti interessati alla procedura, ci sono i titolari delle aziende in crisi ed a rischio fallimento che, nel tentativo di "salvare il salvabile", effettuano l'acquisto di una nostra società con l'auspicio di generare proventi con la stessa (cioè nel tentativo di salvare la loro vecchia società in crisi).

Ci sono inoltre i clienti che sono in procinto di divorziare ed hanno necessità di mettere al riparo i loro beni.

Il costo annuale di gestione del conto ed il mantenimento in vita della società (annual fee) sarà di euro 5.000,00 - al pari di quanto si paga mediamente al commercialista in Europa ed in America, per la gestione di una comune S.r.l..

Per operazioni superiori ai due milioni di euro, assorbiamo noi i costi iniziali di 30.000 euro.
 
 
La carta sarà gratuita per il primo anno, successivamente il costo sarà di 300 euro annuo.

In caso di smarrimento o furto della carta, comunicandocelo tramite una email od un sms, la sua carta verrà bloccata e sarà prontamente sostituita.

Sarà inoltre possibile, sempre su richiesta del cliente, effettuare un bonifico swift in ogni parte del mondo, anche per l'intero importo depositato sul conto corrente; le spese che sosterrà per il bonifico saranno sempre del 2 % ; in questo caso (e solo in questo) provvederemo d'ufficio a cancellare la società dal registro delle imprese ed ad estinguere il conto corrente bancario, con un ulteriore esborso di spese di 5.000,00 euro, da defalcare dal bonifico in parola.

Facciamo notare che alcuni clienti hanno inizialmente manifestato qualche fastidio per i trentamila euro necessari ad acquistare la nostra società ed ad operare nel conto corrente bancario.
Ma, dopo aver spiegato loro che l'importo non solo comprendeva la costituzione della società e l’apertura del conto ma era anche finalizzato sopratutto al recupero di quanto speso in viaggi e pernottamenti vari, nonchè del mancato Capital Gain che noi abbiamo avuto non potendo investire l'importo del capitale sociale (già versato) in altre operazioni di business, hanno ritenuto equa la somma. 

Non di meno si rileva il fatto che il cliente non dovrà spostarsi da casa e quindi non dovrà sostenere spese in viaggi e pernottamenti e con l’acquisto della società si acquisisce anche il diritto di ricevere regolari fatture per le operazioni effettuate (consulenze, brokeraggio ecc..) e quindi, in quanto oneri deducibili, utili a detrarre i costi sostenuti dal cliente.

Che dire poi sul fatto che qualsiasi persona può effettuare l'acquisto societario anche se giudicata inaffidabile o con procedimenti giudiziari in corso?
Nello stato ospitante inoltre, non è richiesto che il nuovo correntista comunichi l'origine del denaro che utilizza per fare le operazioni.
 
Rileviamo inoltre il fatto che solo il cliente finale saprà dove si trova il suo conto e solo dopo l'esecuzione del bonifico via Iban-Swift, cioè quando gli verrà consegnata la carta prepagata con tutte le indicazioni di rito. Attualmente questi conti contengono i nostri capitali investiti e noi non andiamo a rivelare dove si trovano: verrebbe meno quel "Patto di Riservatezza" che sarà stipulato tra noi ed il cliente perchè, rendendo noto dove noi abbiamo depositato gli importi relativi ai capitali sociali, comunicheremo implicitamente al mondo intero dove saranno custoditi i risparmi dei nuovi clienti che subentrano nelle società da noi cedute.
Inoltre, tutta una serie di altre operazioni saranno a salvaguardia della "Privacy" del cliente, ponendolo in una posizione di massima tranquillità e nella certezza di non essere "imbrogliato".

E' evidente il pieno rispetto delle norme tese all'elusione delle imposte, perchè il cliente acquista delle società disponibili sul mercato e quindi già esistenti e capitalizzate; dunque non si tratta di operazioni costituite artificiosamente di volta in volta per eludere le imposte; è per questo che non si può modificare la procedura appena descritta.

Questa è una delle tante operazioni che possono essere utilizzate per aiutare il cliente che vuole investire all'estero, trasferendo quanto da lui o dalla sua società accantonato negli anni.

Una equipe di esperti commercialisti in diritto internazionale, fiscale e societario, che hanno studi a Dubai, Seychelles, Città del Capo ...... (cioè al di fuori della Comunità Europea e dell'America), saranno a disposizione per ogni ulteriore chiarimento.
 
Perché si è scelta la Repubblica delle Seychelles come luogo ideale per aprire le nostre società offshore?

Perché sin dal 1976, anno della proclamazione della stato di Indipendenza, fu istituito un Governo sotto forma di Repubblica associata al Commonwealth Britannico.
La nuova versione della Costituzione, fortemente democratica, fu approvata nel 1993.
Attualmente è considerato lo Stato dove il segreto societario è garantito in maniera assoluta, va da sé che il settore che il settore economico-finanziario, cioè quello legato all’alta finanza, è la voce più importante del PIL nazionale oltre il turismo. 
 
  • Ipocampus Holding
  •  
Questo articolo è stato scritto a solo titolo informativo e non vuole essere in nessun caso uno stimolo ad investire o a compiere delle azioni vietate dalle Leggi nei paesi di residenza. 
Nessun addebito quindi potrà essere sollevato agli autori dello stesso, se qualcuno farà un uso illegale di quanto in argomento.
 
 
 

 We use cookies to improve your experience on this site. Read our policy